solid_snake__85

Socio ICG
  • Content Count

    266
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

solid_snake__85 last won the day on November 27 2019

solid_snake__85 had the most liked content!

1 Follower

About solid_snake__85

  • Rank
    Senior Member

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. 8a giornata di campionato: FC MURODELPIANTO 1 - 2 LOMBARDIA CALCIO Momenti salienti del match
  2. Confermo https://ibb.co/9pkLK3V https://ibb.co/zJqrSpS https://ibb.co/Xp3QzFp https://ibb.co/s5pp1B7 Under in campo Dagba e Doumbia
  3. Arriva la cessione di un altro giocaore arrivato da poco, è il brasiliano Bernard, pseudonimo di Bernard Anício Caldeira Duarte. Il 14 marzo viene inserito da Mano Menezes nella pre-lista degli Under-23 che parteciperanno alle Olimpiadi di Londra in programma il 27 luglio 2012 senza però prenderne parte. Viene convocato per la prima volta in nazionale maggiore in occasione della partita di ritorno del Superclasico d las Americas 2012, vinto ai rigori dalla nazionale verde-oro, partendo dalla panchina. Nell'estate del 2013 il CT Felipe Scolari lo convoca per la Confederations Cup 2013, vinta proprio dal Brasile. Bernard scende in campo due volte partendo dalla panchina. Il 17 novembre 2013 segna il suo primo gol in Nazionale contro l'Honduras. Il 7 maggio 2014 il CT del Brasile Felipe Scolari lo include nella lista dei 23 partecipanti al Mondiale in Brasile, manifestazione in cui scende in campo in tre occasioni. Non appare invece tra i convocati del Mondiale in Russia del 2018, essendo già fuori dal giro della Nazionale da alcuni anni.
  4. ATTENZIONEEEEEEEEE!!!!!!!!! Arriva l'acquisto tanto desiderato dall'allenatore, dai tifosi, dai propri compagni ma soprattutto dal giocatore stesso, JAMES RODRIGUEEEEEEEEZZZZZZ.... quando un giocatore come lui decide di voler tornare al MURODELPIANTO si aprono tutte le porte e non si bada a spese. E' costato la cessione di Coutinho, la partenza immediata di Aouar, ma il colombiano resta il giocatore più desiderato da tutti in quest'ambiente. James David Rodríguez Rubio è un calciatore colombiano con cittadinanza spagnola, centrocampista o attaccante offensivo. Soprannominato El Bandido, si è imposto rapidamente come uno dei migliori talenti del calcio mondiale. Durante il mondiale 2014, Carlos Valderrama lo ha definito come la stella della nazionale colombiana e lo ha designato come suo successore. Nel corso della sua carriera ha vinto un campionato di seconda divisione colombiana (2007), un campionato argentino (2009), 3 campionati portoghesi (2011, 2012 e 2013), una Coppa di Portogallo (2011), 3 Supercoppe portoghesi (2010, 2011 e 2012), una Europa League (2011), un campionato spagnolo (2017), 2 Champions League (2016 e 2017), 2 Supercoppe UEFA (2014 e 2016), 2 Mondiali per club (2014 e 2016), un campionato tedesco (2018) e 2 Supercoppe tedesche (2017 e 2018). Con la nazionale colombiana ha vinto il Torneo di Tolone 2011 e ha disputato il mondiale 2014 (del quale è stato capocannoniere con 6 gol), la Copa America 2015, la Copa America Centenario e il mondiale 2018.
  5. Come già annunciato dal precedente articolo, si ufficializza la cessione a titolo definitivo del giovane talento francese Houssem Aouar. Il 16 febbraio2017 fa il suo debutto da professionista in Europa entrando all'84º minuto di gioco al posto di Sergi Darder nel match di andata di Europa League contro l'AZ Alkmaar, squadra militante nel campionato Eriedivise olandese. La settimana successiva, nel match di ritorno, segna la prima rete da professionista e la prima in una competizione europea nella larga vittoria per 1-7 contro gli olandesi. Il 16 aprile 2017 debutta in Ligue 1, massimo campionato francese contro il Bastia, ma la partita viene interrotta e data a tavolino al Lione visti gli incidenti accorsi durante la partita all'interno del rettangolo di gioco. Il 23 settembre gioca la prima partita da titolare e segna la prima rete in Ligue 1 durante il match con il Digione, terminato con un pareggio ma che ha permesso al giocatore di evidenziare le sue doti.
  6. Altro acquisto del giovanissimo talento che il MURODELPIANTO si aggiudica, che, insieme a Coman, hanno portato alla cessione di Philippe Coutinho, pur sapendo già di girarlo ad altro club per arrivare al giocatore tanto desiderato e conosciuto dal mister che in alto articolo sarà svelato, è il calciatore francese di origini algerine Houssem Aouar. Considerato uno dei maggiori talenti in Francia nonostante la sua giovanissima età, Aouar è un centrocampista completo dalle notevoli qualità tecniche. Grazie alla spiccata visione di gioco e precisione nei passaggi, si sacrifica per la squadra venendo schierato nel ruolo di regista, sia in posizione di interno di centrocampo sia come mezz'ala in un centrocampo a tre. La sua abilità nel controllo del pallone e il suo fisico agile e asciutto gli permettono di essere pericoloso anche nel dribbling, per questo motivo viene usato talvolta in posizione di esterno di centrocampo.
  7. Ed ecco uno dei due campionissimi di cui si parlava nel precedente articolo. Ad arrivare al MURODELPIANTO è Kingsley Coman, un esterno offensivo o trequartista molto tecnico, agile e veloce, è considerato uno dei giovani più promettenti nel panorama europeo della sua generazione. Nonostante il destro naturale, si trova a suo agio partendo da sinistra vista la predisposizione a rientrare verso l'interno dell'area. Incursore, bravo nei passaggi, realizza diversi assist, ha un ottimo dribbling e va anche in pressing rientrando ad aiutare a centrocampo. Figlio di una coppia francese originaria della Guadalupa, Coman tira i primi calci nel Sènart-Moissy prima di approdare, all'età di otto anni, nel settore giovanile del Paris Saint-Germain. Indirizzato da suo padre, tifoso del club, qui compie tutta la trafila del vivaio; coi giovani parigini, si rivela agli occhi degli addetti ai lavori nel corso della Youth League. Soprannominato "The King", vince per due volte il premio Titì D'Or, assegnato ogni anno al miglior giovane transalpino. Il 17 febbraio 2013 esordisce con la prima squadra del PSG, nella partita di Ligue 1 persa per 2-3 contro il Sochaux, divenendo così il più giovane debuttante in Ligue 1 nella storia dei capitolini, all'età di sedici anni, otto mesi e quattro giorni. Al termine della stagione successiva decide di non rinnovare il suo contratto con i parigini e rimane quindi svincolato.
  8. E poi arriva la cessione che non ti aspetti, giustificata solo per arrivare ad uno dei vecchi pilastri della squadra che in altri articoli sveleremo. A lasciare la squadra è Philippe Coutinho, il talentuosissimo brasiliano su cui il club aveva puntato ogni obiettivo e facendo di tutto per portarlo alla corte di partenope. Dopo una lunghissima riunione da parte dell'allenatore e della società, si è arrivati all'amara decisione di privarsi di un giocatore di caratura mondiale. Ad aggiudicarsi le prestazioni del campione carioca è la società Happy Milf allenata da uno dei Mr. più forti della Lega A, @Ashar, con cui, grazie all'arrivo di due talentuosissimi campioni, si è chiusa la trattativa lampo seguendo le direttive della società partenopea. Si ringrazia il collega per la disponibilità mostrata e per la conclusione in tempi brevi della trattativa augurandogli di prendersi cure del campione verde-oro che sicuramente avrà un posto da protagonista per la prossima stagione.
  9. Il quarto ed ultimo rinforzo che il MURODELPIANTO si è aggiudicato nell'ultima fase buste, è Colin Dagba, il terzino destro francese di origini beninesi molto agile, abile nelle progressioni offensive e negli inserimenti, è bravo anche in fase di marcatura difensiva. Dagba muove i primi passi nel settore giovanile del Lillers, per poi passare a Isbergues, Lens e Boulogne. Esordisce fra i professionisti il 18 marzo 2016 con la maglia del Boulogne in occasione dell'incontro di Championnat National perso 2-0 contro il CA Bastia. Nel luglio 2016 viene notato dal Paris Saint-Germain, che lo acquista aggregandolo alla seconda squadra. Le ottime prestazioni fornite nel settore giovanile del club parigino, in special modo in UEFA Youth League, gli valgono la firma del suo primo contratto da professionista nel luglio 2017, della durata di tre anni. Il 4 agosto 2018 esordisce con il Paris Saint-Germain disputando da titolare il Tropheèe des Champions vinto 4-0 contro il Monaco. Pochi giorni dopo avviene anche l'esordio in Ligue 1, dove gioca da titolare l'incontro vinto 3-0 contro il Caen. Il 1º ottobre prolunga fino al 2023 con la squadra parigina.
  10. Il terzo rinforzo che il MURODELPIANTO si è aggiudicato nell'ultima fase buste, è Odsonne Edouard, attaccante francese di origini guianesi. Il 1º luglio 2011 entra nel settore giovanile del PSG. Si mette in evidenza con la formazione Under-17 e successivamente anche con quella Under-19. Nella stagione 2015-2016 partecipa con la squadra riserve alla Youth League. Édouard contribuisce con un gol al successo nella trasferta giocata a Malmò e si ripete con una doppietta allo Shakhtar Donetsk. I parigini arrivano fino alla finale, dove sono sconfitti dai pari età del Chelsea. Le ottime prestazioni gli valgono il primo contratto da professionista con il PSG, siglato il 27 aprile 2016 per una durata di tre anni. L'11 maggio risponde alla sua prima convocazione con la squadra maggiore, andando in panchina nella partita di campionato contro il Bordeaux. Il 31 agosto 2017 passa in prestito al Celtic dal Paris Saint Germain. Dopo una stagione dove ha segnato 11 reti in 29 presenze tra tutte le competizioni, viene riscattato il 15 giugno 2018 dal club scozzese per 11,4 milioni di euro, facendone l'acquisto più oneroso della storia del club.
  11. Il secondo rinforzo che il MURODELPIANTO si è aggiudicato nell'ultima fase buste, è AXEL TUANZEBE, giovanissimo difensore centrale di origini congolesi. Nasce a Bunia nella Repubblica Democratica del Congo, ma tuttavia all'età di otto anni si trasferisce con i suoi genitori a Rochdale in Inghilterra. È un difensore centrale di piede destro capace di giocare anche da terzino e da mediano. Molto fisico, abile nei tackle e negli anticipi difensivi. Cresciuto nel settore giovanile del Manchester United, esordisce in prima squadra il 29 gennaio 2017, nel corso della partita vinta per 4-0 contro il Wigan, valida per il quarto turno di FA Cup, sostituendo al 68º minuto Timothy Fosu-Mensah. Il 3 febbraio rinnova con i Red Devils. Il 25 gennaio 2018 viene ceduto in prestito fino al termine della stagione all'Aston Villa. Dopo aver giocato con Under-19 e 20, debutta con l'Under-21 del suo paese il 10 novembre 2017, in occasione della partita vinta per 0-2 contro l'Ucraina, valida per le qualificazioni all'Europeo 2019.
  12. Spazio alla fase buste dove il MURODELPIANTO è scatenato aggiudicandosi ben quattro giocatori di cui tre giovanissimi ed uno di esperienza. ed è proprio da quest'ultimo che la società vuole cominciare a presentare i suoi campioni. Il giocatore in questione è Filip Kostić, ottimo centrocampista o attaccante di nazionalità serba. Ha giocato nella massima serie serba con il Radnicki Kraguievac e nella massima serie olandese con il Grooningen. Il 9 agosto 2014 viene ufficializzato il suo passaggio allo Stoccarda, con cui firma un contratto quinquennale. Con la retrocessione dello Stoccarda nella stagione 2015-2016 si aprono per lui le porte del mercato. Nello stesso mercato viene quindi ceduto all'Amburgo, che alla sua seconda stagione in squadra retrocede in seconda divisione. Dopo aver espresso la propria volontà di lasciare il club, il 20 agosto 2018 si trasferisce in prestito biennale all'Entracht Francoforte. Dopo una buona stagione con il club (che ha aiutato a raggiungere le semifinali di Europa League) viene riscattato il 17 maggio 2019.
  13. Annuncio di cessione dalla società MURODELPIANTO che comunica di aver ceduto a titolo definitivo il terzino destro spagnolo Aleix Vidal Parreu. Nato calcisticamente come esterno offensivo che giostrava indifferentemente su entrambe le fasce, grazie alla sua duttilità tattica, si è poi imposto durante la sua carriera, come terzino destro, dotato di un'eccellente tecnica individuale e in possesso di una buona velocità, bravo sia nella fase difensiva che in quella offensiva. Ha giocato complessivamente 70 partite in Segunda Division, la seconda serie spagnola, ottenendo anche una promozione in massima serie con l'Almeria nella stagione 2012-2013. Nella stagione 2013-2014 ha esordito in massima serie, sempre con la maglia dell'Almeria, con cui segna anche il suo primo gol in carriera nella Liga. Il 16 giugno 2014 il giocatore spagnolo si trasferisce al Siviglia, firmando un contratto quinquennale. Il 7 maggio 2015 realizza una doppietta alla Fiorentina, nella semifinale d'andata di Europa League.
  14. Continua la campagna acquisti del MURODELPIANTO che si aggiudica, superando la concorrenza, il terzino sinistro Daniel Lee Rose, meglio noto come Danny Rose, è un calciatore inglese, di origine giamaicana. Difensore laterale, dotato di buona velocità bravo nell'effettuare assist ai compagni, può giocare all'occorrenza anche come esterno sinistro di centrocampo. Nel marzo 2009 Danny Rose è stato ingaggiato in prestito dal Watford sino a fine stagione. L'allenatore Brendan Rodgers ha descritto Rose come un giocatore di grande talento e gran lavoratore, dotato di una buona visione di gioco. Ha esordito col Watford il 4 aprile nella gara vinta 2-1, in trasferta, contro il Doncaster. Danny è stato convocato il 1º giugno 2009 dalla nazionale Under-21 ed ha debuttato l'8 giugno nella gara amichevole, vinta 7-0, contro l'Azerbaigian Under-21. Il 17 marzo 2016 viene convocato per la prima volta in assoluto, con la nazionale maggiore dal CT Hodgson, per le partite amichevoli di fine marzo, rispettivamente contro Germania e Paesi Bassi.
  15. Incredibile, la storia si ripete ancora, altra cessione in casa MURODELPIANTO che vede interessare l'addio dell'ultimo acquisto, il tedesco Mesut Özil. È turco-tedesco di terza generazione. I suoi nonni provenivano da città del nord della Turchia. Musulmano praticante, parla quattro lingue: tedesco, turco, spagnolo e inglese. Il padre gestiva una locanda a Gelsenkirchen. Dal 2011 all'autunno 2013, il padre Mustafa è stato il suo agente: in precedenza il suo agente era Reza Fazeli. Inoltre, il padre seguiva tutte le sue partite a Essen, caldeggiando il suo trasferimento allo Schalke 04 e portandolo al Werder Brema. Dal suo passaggio all'Arsenal, il padre non è più il suo procuratore: la Özil Marketing del fratello, Mutlu, si è infatti separata dalla società del padre, la Özil International Sport Management. Due statue di cera ritraggono Özil e Cristiano Ronaldo (con le maglie delle rispettive nazionali) alla porta di Brandeburgo, presso Berlino.