Jump to content
gianfranco

Real Savoia Official Page

Recommended Posts

REAL SAVOIA

logo_savoia_MINI.jpg

IMG_2855_FILEminimizer.jpg

 

CITTA': TORRE ANNUNZIATA

Torre Annunziata è la città del Savoia. L’antica Oplontis, da oltre un secolo, incrocia la sua storia con quella della principale realtà sportiva cittadina. Un connubio indivisibile che rende il Savoia, con il gran blasone del suo nome, punto d’orgoglio per l’intera cittadinanza. La storia della nostra città si perde nella notte dei tempi. La romana ‘Oplontis’ fu luogo di villeggiatura dei Patrizi dell’Impero. Ne sono testimonianza gli scavi archeologici con la Villa di Poppea, in onore della moglie dell’imperatore Nerone, ad evidenziare il ruolo di primaria importanza del nostro territorio per i romani. Quando nel 79 d.c. il Vesuvio eruttò anche Oplontis fu spazzata via dalla ‘rabbia’ del vulcano. I secoli successivi furono contrassegnati proprio dalle eruzioni del Vesuvio cui si legò la storia della Patrona di tutti i torresi: Maria Santissima della Neve. La mattina del 22 ottobre 1822, dopo due giorni di convulsa attività vulcanica, Torre Annunziata era avvolta in un’oscurità intensa interrotta da lampi accecanti. La caduta di cenere e lapilli non diminuiva di intensità: una colata lavica minacciava la zona limitrofa di Boscotrecase. Il popolo, atterrito, corse ai piedi della Madonna. Dalla chiesetta dell’Ave Gratia Plena fu improvvisata una processione che andò a fermarsi in Piazza Ernesto Cesaro. Mentre il sacerdote Rocco Baly esortava i torresi ad aver fiducia in Maria, le tenebre furono squarciate da un raggio di sole che andò a posarsi sul volto della Madonna. Torre Annunziata era salva. Il “miracolo” del 22 ottobre 1822 viene ricordato ogni anno con la processione per le strade cittadine che richiama migliaia di fedeli da tutti i comuni del comprensorio.

Immagine.png

Oggi Torre Annunziata rientra nell’area metropolitana di Napoli. Dai dati dell’ultimo censimento Istat, datato 2010, la popolazione supera di poco i 43.000 abitanti. Da sempre nota come la città della pasta, la famosa ‘arte bianca’. Attualmente il solo pastificio Setaro porta avanti una tradizione secolare. Due le stazioni delle Ferrovie dello Stato, una della Circumvesuviana, duei caselli autostradali (Nord r Sud), terzo porto della Campania dopo Napoli e Salerno. Torre Annunziata è sede di Tribunale e Procura della Repubblica. Il più rilevante impianto sportivo è lo stadio comunale ‘Alfredo Giraud’ casa del Savoia, la squadra di calcio cittadina. Altre realtà sportive cittadine sono impegnate nei campionati di pallavolo e basket. Importante la tradizione pugilistica con la ‘scuola’ di Biagio Zurlo.

“Pranzammo a Torre Annunziata con la tavola
disposta proprio in riva al mare.
Tutti coloro erano felici d’abitare in quei luoghi
alcuni affermavano che senza la vista del mare
sarebbe impossibile vivere.
A me basta che quell'immagine rimanga nel mio spirito.”

J.W. GOETHE (da Viaggio in Italia)

13 marzo 1787

STADIO: "ALFREDO GIRAUD"

Lo stadio Giraud, di proprietà del Comune di Torre Annunziata e ubicato in Piazzale Gargiulo n. 2, si compone dei settori curva, distinti e tribuna coperta (con 250 posti vip) per i tifosi locali, con postazioni appositamente assegnate per i diversamente abili. I sostenitori ospiti alloggiano, invece, in una fascia dei distinti a cui è possibile accedere anche direttamente dal lato autostrada, pertanto molto sicura. Gli spalti sono a diretto contatto con il terreno di gioco permettendo al pubblico di vivere tutte le emozioni del match in maniera esclusiva avendo a pochi passi i propri campioni. L’impianto può ospitare circa 10 mila unità e lo si raggiunge facilmente dato che si trova a ridosso dell’uscita autostradale Torre Annunziata Nord.
Nell’estate 2010, l’intera struttura è stata sottoposta a lavori di rifacimento. Si è provveduto a sostituire il manto erboso in erba naturale con quello sintetico di ultima generazione.
La tribuna stampa con oltre 50 postazioni e un’ampia sala stampa, permetteranno agli addetti ai lavori di svolgere la propria attività in condizioni ottimali.
Gli spogliatoi e la palestra sono ottimante attrezzati, garantendo ogni comfort ai calciatori. All’interno della struttura anche la sala medica e antidoping.
Lo stadio è dotato di impianto di illuminazione, videosorveglianza e audio. Ampi i parcheggi intorno al campo sportivo.
L’intera area riservata allo stadio Giraud è dotato di servizio Internet wi-fi.

STADIO.jpg

 

ORGANIGRAMMA SOCIETARIO

Stagione 2018-2019
Allenatore:
Gianfranco Cirillo
All. in seconda: 
Presidente: 
Florentino Pérez Rodríguez 
Presidente onorario: Fernando Fernández Tapias  
Direttore Generale: Nino D'Angelo
Direttore Sportivo: Mino Raiola
Team Manager: Albert Celades
 

FINANZE: 264 milioni

 

ROSA: 21 GIOCATORI

https://sofifa.com/squad/341132

real_savoia_channel_form.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Pulga y Saúl Ñíguez, bienvenidos"

Dopo circa quindici giorni di lavoro e in seguito ad una lunga trattativa, Mino Raiola mette a segno un colpo di mercato che passerà nella storia del club torrese. Il Real Savoia, guidata dal tecnico Cirillo, non si smentisce in ambito del mercato internazionale e prosegue imperterrito nel collezionare acquisti di caratura mondiale. Dopo essere saltato l'affare Salah e soprattutto dopo aver quasi chiuso per Goretzka con il retro front della società del Mai Na Gioia, si conclude un affare clamoroso: Lionel Messi, il "Dio del calcio", è il nuovo numero 10 dei bianchi. Eriksen e Dele Alli le pedine di scambio che vestiranno la nuova maglia del Re Artù. Il mister @Artucer aveva insistentemente spinto per chiudere ma Mino Raiola abilmente aveva impartito la condizione: "sì allo scambio ma a patto che il Re Artù mettesse una clausola rescissoria per la stella Saúl". Detto fatto, clausola di 100 milioni, pagata immediatamente dalla società oplontina che in un sol colpo fa "doppietta". Stamattina, dopo le visite mediche, i due nuovi volti sono stati ufficializzati e presentati a stampa e tifosi, questi ultimi in delirio.

messi.jpg

saul_niguez.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Il Real Savoia cala il poker, acquisti importanti per Cirillo"

I galacticos oplontini non si fermano un attimo sul mercato, per ottenere quel primato da protagonisti che li caratterizza già da diverse stagioni. Mino Raiola lavora h24 per cercare di raggiungere gli obiettivi societari, accontentando così le richieste del tecnico campano Gianfranco Cirillo. Da inizio settimana fino all'ultimo di oggi i colpi del Real sono stati davvero importanti per andare a completare una rosa già competitiva e vincente come quella della stagione trascorsa. Ben quattro i nomi accostati al club torrese, un "poker d'assi", come definito dal Presidente Nino D'Angelo, che permetterà a Cirillo di lottare per la vittoria di più titoli. Arrivano in ordine cronologico prima Icardi e Alaba dopo una trattativa lampo con il corallino @peppe888, deciso di rinforzare la rosa su più fronti acquistando il gigante Sule, Martial, Gaya e la stellina nigeriana Ndidi (definito in Premier "il nuovo Kantè" già dalla scorsa stagione). Cirillo è soddisfatto ma deve coprire dei buchi e chiede alla società uno sforzo economico, e con l'intervento tempestivo di Mino Raiola la dirigenza oplontina "sborsa" addirittura 110 milioni per Lozano e Romagnoli. La rosa sembra ora al completo, ma "mai dire mai", per chi conosce Raiola, si sa, questo è più che un semplice "detto".

ICARDI.jpg

ALABA.png

LOZANO.jpg

ROMAGNOLI.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Clamoroso: Icardi via, ecco il K2 e Sadio Mané"

Era ormai nell'aria la notizia di un divorzio precoce tra Maurito Icardi e la società oplontina e nulla ha potuto neanche il D.S. Mino Raiola che ha cercato fino alla fine di trattenere l'argentino, alla fine l'ha spuntato il procuratore della punta, Wanda Nara, che ha pressato per ottenere garanzie circa le presenze in campo del suo assistito. Cirillo aveva chiesto un sostituto che facesse rifiatare Lewandowski ma probabilmente Icardi, attraverso il suo entourage, ha sin da subito chiarito di non voler essere il secondo di nessuno, a tal punto che la dirigenza oplontina non ha potuto fare altro che metterlo sul mercato. Diverse le squadre che hanno cercato di accaparrarsi "El niño del partido", ma una sola quella che ha convinto gli oplontini. Grazie al lavoro mediatico del solito Raiola questa mattina sono sbarcati a Torre Annunziata due senegalesi di caratura mondiale: "il K2" Kalidou Koulibaly e "il Ronaldinho di Anfield" Sadio Mané. A fare le valigie oltre il suddetto Icardi anche Alessio Romagnoli si sono trasferiti all' F.C. Winter Reindeers del tecnico @Masy921

k2.jpg
mane.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Mercato oplontino no stop, via Thiago e Werner"

Dopo l'addio di Icardi, che chiedeva un posto fisso da titolare, così come accaduto anche con Mané, Lozano e Soler (partiti tutti e tre in cambio di Werner, Pulisic e 25 milioni), sembra non essere cessato il fenomeno in casa Savoia. Anche Thiago Alcantara, reduce da 4 stagioni di successi, si è fatto sentire tramite il proprio procuratore per quanto riguarda il suo ruolo nella squadra: "non voglio marcire in panchina". Dure le parole rilasciate dallo spagnolo nella conferenza stampa tenutasi venerdì scorso dopo la seduta mattutina degli allenamenti. La società, su consiglio di Mino Raiola ha dovuto quindi cedere alle avances del Re Artù Sporting Club, che pressava per acquistare Thiago approfittando del malcontento di quest'ultimo, accettando una clamorosa proposta: Nelson Semedo e Pjanic in cambio del "figlio di Mazinho". In realtà Raiola aveva contemporaneamente già definito uno scambio tra il centrocampista bosniaco e Corentin Tolisso (della FC Longobarda), da sempre cercato dal tecnico Cirillo.

Ieri sera invece si è completata la trattativa che ha definito il trasferimento a titolo definitivo del gioiellino tedesco Timo Werner all'FC Thor Del Greco. A prendere il suo posto nel reparto offensivo di Cirillo è arrivato un attaccante che per caratteristiche si avvicina molto a Robert Lewandowski. Attaccante talentuoso,  molto dotato sul piano fisico e tecnico, è un buon realizzatore, abile nel dribbling e nel gioco aereo. Soprannominato «El Ariete» («l'Ariete»), è stato paragonato per il suo stile di gioco al connazionale Fernando Morientes: Alvaro Morata è la nuova punta del Real Savoia.

puli.jpg

semedo.png

toli.png

mor.jpg

Whats_App_Image_2018_08_21_at_23_55_01.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ufficiale, Goretzka al Real Savoia: arriva a titolo definitivo

Il tedesco del FC Mai Na Gioia ha trovato l'accordo con gli oplontini. Cristiano giuntoli, d.s. gioiese: "Abbiamo fatto il possibile per trattenerlo". Il trasferimento è ufficiale.

Il tecnico oplontino Cirillo aveva chiesto più volte alla dirigenza di cercare di prendere il centrocampista ex Schalke ma l'esito delle trattative è sempre risultato negativo. Il Mai Na Gioia di Manuel Gaffoni ha sempre dichiarato incedibile il "polmone crucco" per cui Mino Raiola ha dovuto mediare per farsì che l'offerta della dirigenza torrese fosse molto più alta. Così è stato: Tolisso e un conguaglio di 30 milioni per il Mai Na Gioia, offerta irrinunciabile che ha fatto cedere il club gioiese. Considerato uno dei giovani più promettenti del panorama mondiale, Leon Goretzka (classe 95) gioca prevalentemente nel ruolo di centrocampista centrale, ma è anche in grado di agire da trequartista e da esterno di centrocampo. Pogba, avvicinato e provocato da alcuni giornalisti ha affermato: "Non temo la concorrenza di nessuno, il mister può contare sempre su di me", ma stando alle dichiarazioni di Cirillo fatte durante la presentazione del tedesco, il Goretzka è il sostituto ideale di Pogba, per cui il posto è diviso in due.

gor.jpg

Whats_App_Image_2018_08_28_at_13_06_25.j

Whats_App_Image_2018_08_28_at_13_06_26.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mino & Gigio, insieme al Real Savoia...Bem-vindo Alex Sandro

Si è avviata e conclusa a distanze di poche ore la prima trattativa tra il club oplontino e il romano Legio Equestris del tecnico @Prof11-pjanic, amico di mister Cirillo. Grazie all'inesauribile lavoro svolto dal D.S. dei bianchi Raiola, la società torrese è riuscita ad accaparrarsi i cartellini di due talenti, pupilli di Cirillo. Il primo è Gianluigi Donnarumma, classe 99 soprannominato "Gigio", considerato uno dei maggiori talenti della sua generazione, è un portiere agile nonostante la notevole statura, dotato di buoni riflessi e abile con i piedi (sebbene in quest'ultimo fondamentale abbia margini di miglioramento). Sicuro nelle uscite, sia alte sia basse, nonché nel dirigere la difesa, è inoltre avvezzo a parare i rigori. Per via della veloce maturazione, che l'ha portato alla ribalta nazionale a poco più di 16 anni, è stato accostato da vari addetti ai lavori al già affermato Gianluigi Buffon, anche lui a suo tempo capace di bruciare le tappe. L'altro colpo riguarda il devastante terzino brasiliano Alex Sandro. In patria le sue progressioni sono state paragonate a quelle del connazionale Roberto Carlos, in pochissimo tempo è diventato uno dei migliori terzini in circolazione. Sempre pronto a spingersi in avanti e dotato di grande corsa e scatto, nonostante il suo ruolo sia quello di terzino sinistro può essere usato come esterno sinistro oppure come ala, grazie alle sue capacità di saltare l'uomo e di effettuare cross dalla fascia; difensivamente è specializzato nel tackle per recuperare il pallone. Nel corso del tempo ha migliorato la fase difensiva, riuscendo a distinguersi spesso per efficaci chiusure in diagonale. Al Legio si sono trasferiti Alaba e Semedo, mentre Mattia Perin è stato mandato in prestito per un anno all'F.C. Mai Na Gioia, certo di una maglia titolare.

gigio.jpg

alex_sandro.jpg

Whats_App_Image_2018_08_28_at_22_30_09.j

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

Privacy Policy