Post thumbnail

Una vera e propria Città dei videogiochi: si chiama GameRome, kermesse organizzata dalla Leonardo Digital Campus in collaborazione con Fondazione Vigamus. Una quattro giorni – dal 10 novembre – che promette di tenere tutti col fiato sospeso e vedrà coinvolte star del settore come Marty O’Donnel, Tomonobu Itagaki, Denis Dyack, Robert Krakoff, Tim Willits. Quattro giorni quindi di eventi che si svolgeranno nella  città pedonale e nel centro commerciale di Parco Leonardo e daranno vita alla “città del videogioco” tra contest, cosplayer, tornei, flash mob, maratone di film, raduni ufficiali di coloratissime microcar, postazioni da gioco e attività dedicate ai nomi e i brand più amati della storia del videogioco con gadget esclusivi e premi.

Fino al 13 novembre si svolgerà presso Parco Leonardo una kermesse che terrà tutti gli appassionati di videogames con il fiato sospeso e coinvolgerà le maggiori star del settore: tra i tanti l’autore di “Ninja Gaiden” Tomonobu Itagaki e quello di “Eternal Darkness” Denis Dyack. Durante la quattro-giorni sono previsti momenti di spettacolo come l’elezione di “Miss Lara Croft 2016 Italia”,  lo “ZombieMob” e il raduno dei Pokemon Go.

E noi di ItaliaCheGioca saremo li, cosi da trovare nuove partnership, e rappresentare il Gioco Italiano, troverete l’evento nella pagina “FOTO





Nelle sale degli UCI Cinemas si terrà il primo “Red Carpet del Videogioco”: le star che hanno appassionato milioni di giocatori in tutto il mondo sfileranno per il pubblico e si presteranno a sessioni di foto e autografi, prima di prendere parte a presentazioni e workshop tra quelli presenti nel programma del Festival. Sabato 12 novembre si terrà la premiazione degli ospiti internazionali con l’assegnazione di speciali GAMEROME Awards.

GameRome dedicherà grande attenzione ai creatori di videogiochi indipendenti della scena italiana grazie alla sezione festivaliera Indierome, una vera e propria casa della creatività tricolore situata nell’IndiePalace. Oltre 1.800 metri quadrati disposti su due piani e dotati di connessione ultra veloce, con una vetrina di attività che accoglieranno artist, designer, programmatori e altri addetti al settore. Insieme ai talk e allo showcase di prodotti indipendenti, il cuore dell’attività sarà la Game Jam di Gamerome, una intensa sessione di sviluppo di videogiochi ininterrotta che unirà per oltre 38 ore di fila la creatività di team formati in loco.

Fino al 13 novembre si svolgerà presso Parco Leonardo una kermesse che terrà tutti gli appassionati di videogames con il fiato sospeso e coinvolgerà le maggiori star del settore: tra i tanti l’autore di “Ninja Gaiden” Tomonobu Itagaki e quello di “Eternal Darkness” Denis Dyack. Durante la quattro-giorni sono previsti momenti di spettacolo come l’elezione di “Miss Lara Croft 2016 Italia”,  lo “ZombieMob” e il raduno dei Pokemon Go.

lucilla-5

Il Leonardo Digital Campus, il nuovo smart district di Parco Leonardo che si propone come polo “tecnologico” di riferimento della capitale, ospiterà per quattro giorni la prima edizione di “Gamerome”, un evento il cui scopo è quello di far incontrare al pubblico i protagonisti e le star del mondo dei videogiochi ma anche quello di “divertire” tutti i “videogiocatori”. Sono previsti contest, cosplayer, tornei, flash mob, maratone di film a tema, raduni ufficiali di microcar, postazioni da gioco e attività dedicate ai nomi e i brand più amati della storia del videogioco con gadget e premi.




 

Nelle sale degli UCI Cinemas si terrà il primo “Red Carpet del Videogioco”: le star che hanno appassionato milioni di giocatori in tutto il mondo sfileranno per il pubblico e si presteranno a sessioni di foto e autografi, prima di prendere parte a presentazioni e workshop tra quelli presenti nel programma del Festival. Sabato 12 novembre si terrà la premiazione degli ospiti internazionali con l’assegnazione di speciali GAMEROME Awards.

GameRome dedicherà grande attenzione ai creatori di videogiochi indipendenti della scena italiana grazie alla sezione festivaliera Indierome, una vera e propria casa della creatività tricolore situata nell’IndiePalace. Oltre 1.800 metri quadrati disposti su due piani e dotati di connessione ultra veloce, con una vetrina di attività che accoglieranno artist, designer, programmatori e altri addetti al settore. Insieme ai talk e allo showcase di prodotti indipendenti, il cuore dell’attività sarà la Game Jam di Gamerome, una intensa sessione di sviluppo di videogiochi ininterrotta che unirà per oltre 38 ore di fila la creatività di team formati in loco.

images-2

Grande spazio per i Cosplayer, gli appassionati che si calano nei panni dei loro personaggi preferiti ricreandone costumi e armature, che animeranno per quattro giorni di seguito Parco Leonardo tra sfilate, esibizioni dal vivo, incontri e sfide. Padrino della competizione tra cosplayer l’artista internazionale Leon Chiro, rappresentante italiano ECG per le finali del Japan Expo 2016 ed ospite e giurato di oltre 50 eventi in più di 15 paesi nel mondo. C’è grande attesa anche  per il raduno ufficiale di Tomb Raider Italia, in occasione del ventennale di una delle più grandi icone del videogioco e della cultura pop che richiamerà alle armi tutte le aspiranti “Lara Croft” italiane, pronte a sfidarsi per il titolo di “Miss Lara Croft 2016”.

E non mancheranno le sorprese: come la sfilata ZombieMob, prevista sabato e domenica 12 e 13 novembre con trucco cinematografico effettuato da make-up artiststs che truccheranno in tema zombie i primi 80 arrivati. Poi grande raduno di Pokémon Go con la continua attivazione di moduli esca. Infine, ispirati dalla bellezza e velocità delle automobili dei migliori videogiochi di corse, ci sarà il raduno ufficiale di Microcar Tuners Club che coinvolgerà centinaia di microcar e teenagers in sosta con le proprie vetture sulle strade pedonali di Parco Leonardo, preparate ad hoc per le nomination di estetica, innovazione e velocità virtuale assegnata dal simulatore videogame.

untitled

Giocare è l’esperienza più comune che ci possa capitare. Giocare è importante al livello del sapere e del fare. Giocare dà le basi per un mondo governato da regole e in cui tutti si rispettano, tanto che quando si gioca bambini, calciatori e scacchisti lo fanno con la massima serietà senza la minima tendenza a ridere. Attraverso il gioco conosciamo l’ambiente circostante e noi stessi. Grazie ad esso siamo in grado di prendere decisioni, comunicare e risolvere problemi, più il gioco è presente nella vita, maggiore è il benessere della persona”.

Vi aspettiamo al GAMEROME

The following two tabs change content below.

nikeddy

Presidente
Presidente della associazione Italia Che Gioca e founder di tante community online come Fmlive.it, ha portato il calcio su Secon Life, cresciuto a pane e videogichi ma anche onnivoro: manga, GDR , BD, comics ecc basta che è nella categoria giochi. La sua grande passione è Football Manager e ci sono ben poche cose che sfuggono alla sua conoscenza quasi maniacale dell'argomento.